Cattiva digestione: L’importanza di scegliere gli alimenti giusti

0
2459
Cattiva digestione: L’importanza di scegliere gli alimenti giusti

Una cattiva digestione è sicuramente condizionata dal “cosa mangiamo” ecco perchè ho stilato una lista degli alimenti da privilegiare e da ridurre.

Ecco gli alimenti da privilegiare

  • pane abbrustolito secco, crosta di pane, crackers, grissini, fette biscottate, biscotti secchi
  • riso, pasta, semolino, cereali
  • legumi (meglio se frullati)
  • latte magro e formaggi freschi non fermentati (mozzarella, scamorza, robiola, stracchino, crescenza, fontina)
  • uova alla coque o in camicia
  • carni di vitello, pollo, coniglio, manzo e maiale magri, cavallo, cosciotto di agnello
  • prosciutto cotto e crudo magro, bresaola
  • pesce fresco magro bollito o alla griglia o al forno (sogliola, trota, nasello e pesce persico, branzino, orata) mai fritti; gamberetti e crostacei lessati
  • verdure cotte o in purea (porre attenzione a: rape, cipolla, aglio, porri, cavolo, cavolfiore, crauti, verza, olive, peperoni)
  • frutta fresca ben matura sbucciata e privata dei semi (porre attenzione alla frutta secca; ai fichi, alle castagne, alle prugne, alle pesche, ai datteri)
  • dolci semplici: crostate di frutta e biscotti secchi
  • condimenti: olio d’oliva
  • erbe aromatiche

Consiglio di ridurre il consumo di…

  • pane fresco con mollica, pane integrale o di segale, grissini integrali; farine integrali minestre grasse o con legumi interi polenta
  • latte intero, concentrato, latte freddo o caldo
  • formaggi fermentati e piccanti (pecorino, gorgonzola, brie, camembert, formaggio blu, all’aglio, con le noci, con il pepe)
  • uova sode, fritte, frittata, al tegamino o come maionese
  • carni grasse e condite con salse, conservate sotto sale, affumicate, in scatola o marinate; carne di maiale grassa, di montone, cacciagione, oca e anatra; salame, mortadella, cotechino, frattaglie
  • pesce grasso: sardine, aringhe, acciughe, anguilla, maccarello, salmone; tutte le preparazioni di pesce fritte, conservate in scatola, affumicate, essiccate, salate
  • verdure fritte
  • vino puro, birra, acqua e bevande gassate, te’ e caffe’ forti soprattutto se a stomaco vuoto, liquori ed aperitivi alcoolici, tutte le bevande ghiacciate succhi di frutta acidi (limone, pompelmo, arancio, albicocca)
  • dolci fritti, di pasta sfoglia, con crema, cacao, cioccolato; gelati e sorbetti
  • tutti i grassi cotti, soprattutto se cotti a lungo, i fritti, il lardo, lo strutto, tutte le spezie piccanti, la senape.

I sintomi della dispepsia possono essere alleviati anche con alcuni farmaci (inibitori di pompa protonica, antiacidi o farmaci procinetici, che accelerano lo svuotamento gastrico).

Maria Grazia Pugliese
Maria Grazia Pugliese
Biologa nutrizionista
Nel 2010, ho conseguito la laurea triennale in Scienza della Nutrizione. Successivamente, nel 2012, ho conseguito, sempre presso lo stesso Ateneo, la laurea Magistrale in Scienza della nutrizione. Nel 2013 ho sostenuto l’Esame di Stato, all’Università della Calabria, e mi sono iscritta nello stesso anno, all’Albo Nazionale dei Biologi e ho iniziato a frequentare corsi inerenti la nutrizione. In seguito con il tirocinio post-laurea, dapprima presso l’ambulatorio di diabetologia dell’Ospedale di Castrovillari e successivamente presso il laboratorio di analisi chimiche e microbiologiche “Ricerche Biologiche” di Castrovillari, ho ampliato la mia formazione, sia in ambito clinico – nutrizionale , sia in ambito laboratoristico merceologico. Attualmente svolgo la libera professione a Castrovillari dal 2014.