Sei in sovrappeso? Migliora la concentrazione con l’avocado

1
325
Sei in sovrappeso? Migliora la concentrazione con l’avocado

Un nuovo studio, condotto dall’Università dell’Illinois a Urbana-Champaign e dai ricercatori della Eastern Illinois University ha affermato che l’assunzione giornaliera di avocado per 12 settimane ha migliorato la capacità di focalizzare l’attenzione negli adulti con sovrappeso e obesità.

Gli avocado sono ricchi di luteina, una componente dietetica associata a benefici cognitivi”, ha dichiarato il primo autore dello studio Caitlyn Edwards.

Sebbene i benefici del consumo di avocado siano stati studiati negli anziani e nei bambini, nessuno studio randomizzato controllato aveva mai studiato gli effetti cognitivi sugli adulti con sovrappeso o obesità, nonostante il 70% della popolazione adulta americana rientri in quella categoria.

Sovrappeso e obesità legate al declino cognitivo

“Precedenti lavori hanno dimostrato che le persone con sovrappeso e obesità sono maggiormente esposte al declino cognitivo e alla demenza in età avanzata. Siamo interessati a sapere se gli approcci dietetici possono avere benefici per la salute cognitiva, specialmente nella mezza età”, ha affermato il professor Naiman Khan, ricercatore senior della divisione di Scienze nutrizionali e Dipartimento di Kinesiologia e Salute della Comunità presso l’Università dell’Illinois a Urbana-Champaign.

Lo studio

Nello studio, i ricercatori hanno fornito 12 settimane di pasti giornalieri a 84 adulti (25-45 anni, 31 maschi) con sovrappeso o obesità.

I pasti erano identici in calorie e macronutrienti, ma i pasti di un gruppo includevano anche un  avocado ogni giorno.

All’inizio e alla fine dello studio, i partecipanti hanno completato tre test cognitivi per misurare l’attenzione e l’inibizione.

Inoltre, gli autori dello studio hanno misurato i livelli di luteina nel siero dei partecipanti e nella loro retina, che è associata alla concentrazione di luteina nel cervello.

I risultati

Hanno scoperto che  i partecipanti, le cui diete includevano avocado, hanno migliorato le loro prestazioni in uno dei test cognitivi, chiamato Flanker, che misura l’inibizione dell’attenzione – la capacità di mantenere la concentrazione sul compito anche di fronte ad una distrazione. “Potrebbe essere che i nutrienti negli avocado abbiano un’azione specifica nel cervello che supporti la capacità di svolgere questo compito in particolare, oppure potrebbero essere più utili per alcune abilità cognitive rispetto ad altri”, ha detto il professor Khan.

Le analisi future potrebbero concentrarsi su altri nutrienti presenti negli avocado o sull’impatto del consumo di avocado su altre misure come lo stato di peso, l’infiammazione e i potenziali cambiamenti nel microbioma.

Fonte:
https://www.sciencedirect.com/science/article/abs/pii/S0167876019305598

1 commento

Comments are closed.