“10.000 Passi al giorno” non è la formula magica per dimagrire

0
3530
Foto di Yogendra Singh da Pexels

Tutti sappiamo che l’attività fisica è importante per la nostra salute e che camminare aiuta a raggiungere una buona forma fisica. Chi di noi non ha sentito parlare dei “10.000 passi” che se fatti ogni giorno fanno bruciare calorie e raggiungere il peso ideale?

A dire il vero per mantenersi in forma di passi ne basterebbero anche di meno, ma secondo quanto ha rivelato un recente studio americano il mito dei 10.000 passi andrebbe sfatato. 

Lo studio

I ricercatori del dipartimento di scienze motorie della Brigham Young University (Salt Lake Valley – USA), insieme ai colleghi del dipartimento di nutrizione, dietetica e scienza degli alimenti hanno studiato 120 matricole universitarie nei primi sei mesi di college per valutare se il superamento progressivo di 10.000 passi al giorno avrebbe ridotto il loro aumento di peso

I ragazzi sono stati divisi in tre gruppi, che hanno fatto rispettivamente 10.000, 12.500 e 15.000 passi al giorno, per sei giorni alla settimana per 24 settimane. Nel frattempo i ricercatori si sono occupati di monitorare il loro apporto calorico e il loro peso.

Al termine dello studio gli scienziati hanno scoperto che pur percorrendo 15.000 passi al giorno i ragazzi nel periodo dello studio avevano accumulato in media 1,5 kg. Anche studi precedenti avevano evidenziato che gli studenti nel primo anno di università hanno un aumento di peso di circa 1 – 4 kg.

La soluzione 

Come segnalato da Bruce Bailey, professore di scienze motorie dell’università statunitense e principale autore dello studio, l’esercizio fisico da solo non è sufficiente per perdere peso.

Sicuramente condurre una vita sedentaria non fa bene, mentre muoversi più possibile porta grandi benefici al fisico e all’umore.

L’attività fisica dovrebbe però essere abbinata ad una corretta alimentazione, che non sempre attira giovani e meno giovani. 

Per evitare sovrappeso e obesità, sarebbe bene limitare dolci, fast-food, cibi precotti oltre a bibite ed alcolici. 

Bisognerebbe invece privilegiare alimenti come carni bianche, pesce, frutta, verdura e cereali integrali. Non è sempre facile, soprattutto nel periodo delle feste di Natale; possiamo cercare di limitare i danni con porzioni ridotte e correre ai ripari nei giorni successivi con verdure e tisane.

Fonti:

https://news.byu.edu/10-000-steps-not-quite-magical-when-it-comes-to-weight

https://www.hindawi.com/journals/jobe/2019/4036825/