Sai che potresti essere intollerante a qualche alimento senza saperlo?

Sai che potresti essere intollerante a qualche alimento senza saperlo?

Negli ultimi anni si è sempre più sentito parlare di problemi legati alle intolleranze, tra le più comuni ci sono quelle al lattosio ed al glutine. Ma ne esistono molte altre che potresti sottovalutare ed ignorare. 

In generale, i sintomi di intolleranza alimentare non sono pericolosi per la vita ma possono essere abbastanza spiacevoli. A volte i sintomi possono essere così lievi che non pensi nemmeno di avere un’intolleranza. 

Quali sono i sintomi più comuni?

Ci sono alcuni sintomi comuni che possono indicare che potresti soffrire di intolleranza alimentare:

  • Dolore addominale
  • Gonfiore
  • Diarrea
  • Gas
  • Battito cardiaco accelerato
  • Ansia
  • Insonnia
  • Nervosismo
  • Irrequietezza
  • Naso chiuso e altro

È importante capire quali tipi di alimenti hanno maggiori probabilità di causarti ​​disagio ed è per questo che abbiamo creato questa selezione. Diamo un’occhiata più da vicino!

1. Latticini

Le persone con intolleranza al lattosio non possono digerire lo zucchero presente nei prodotti lattiero-caseari.

Sintomi comuni:

  • Dolore addominale
  • Gonfiore
  • Diarrea
  • Gas

Se ritieni di avere un’intolleranza al lattosio, evita i latticini come burro e gelato. Ma spesso, le persone con intolleranza al lattosio non hanno problemi con alcuni formaggi stagionati e prodotti fermentati come il kefir.

2. Caffeina

Se pensi che il caffè sia l’unico prodotto contenente caffeina ti sbagli di grosso!. La caffeina si trova anche nel tè, nella soda, nelle bevande energetiche e nel cioccolato. Anche i tè verdi o bianchi contengono caffeina.

Sintomi comuni:

  • Battito cardiaco accelerato
  • Ansia
  • Insonnia
  • Nervosismo
  • Irrequietezza

Se pensi di avere un’ intolleranza alla caffeina bevi bevande decaffeinate.

3. Salicilati

I salicilati sono sostanze chimiche naturali che le piante producono come difesa contro insetti e malattie. Possono essere trovati in una vasta gamma di alimenti come frutta, verdura, tè, caffè, spezie, noci e miele.

Sintomi comuni:

  • Naso tappato
  • Asma
  • Diarrea
  • Infiammazione intestinale (colite)

Sebbene sia impossibile rimuovere completamente i salicilati dalla dieta, evitare cibi come spezie, caffè, uva passa e arance può aiutare ad alleviare i sintomi di questa intolleranza 

4. Ammine

L’ ammine sono sostanze formate naturalmente durante la conservazione e la fermentazione degli alimenti. Esistono molti tipi diversi di ammine e si trovano in agrumi, cioccolato, pesce affumicato, salumi, formaggi stagionati, aceto, birra e vino.

Sintomi comuni:

  • Rossore della pelle
  • Mal di testa
  • Prurito
  • Ansia
  • Crampi allo stomaco
  • Diarrea
  • Bassa pressione sanguigna

5. FODMAP

I FODMAP sono un gruppo di carboidrati a catena corta che si trovano in molti alimenti e sono scarsamente assorbiti dal nostro sistema digestivo. I batteri scompongono i FODMAP e producono gas che causano gonfiore e disagio.

Sintomi comuni:

  • Sindrome dell’intestino irritabile
  • Gonfiore
  • Diarrea
  • Gas
  • Dolore addominale
  • Stipsi

Se pensi che potresti avere un’intolleranza a FODMAP, prova ad eliminare il cibo ricco di questi componenti.

6. Glutine

Uno studio stima che l’intolleranza al glutine colpisca dallo 0,5 al 13% dell’intera popolazione. Il glutine è una proteina presente nel grano, nell’orzo, nella segale e nel triticale.

Sintomi comuni:

  • Dolore addominale
  • Gonfiore
  • Mal di testa

Se pensi di avere un’intolleranza al glutine, evita pane, pasta, cereali, birra, crackers, sughi, condimenti e salse (specialmente salsa di soia).

7. Fruttosio

Il fruttosio è un tipo di zucchero presente in frutta, verdura e miele. Per alcune persone, il fruttosio non viene assorbito in modo efficiente, causando disagio.

Sintomi comuni:

  • Reflusso
  • Gas
  • Nausea
  • Gonfiore

Se pensi di avere un’intolleranza al fruttosio, evita o elimina la soda, il miele, il succo di frutta, lo sciroppo di mais e alcuni frutti come mele, anguria, ciliegie e pere; e alcune verdure come i piselli dolci.