Morbo di Crohn, i sintomi e le cause

0
5983
Morbo di Crohn, i sintomi e le cause

Il Morbo di Crohn è una malattia infiammatoria intestinale che colpisce l’apparato digerente. Vediamo i principali sintomi e le cause.

Morbo di Crohn: cos’è e chi ne è colpito 

Il morbo di Crohn è una delle due principali malattie infiammatorie intestinali insieme alla colite ulcerosa. Colpisce in modo particolare l’intestino tenue e l’inizio del crasso, tuttavia può interessare qualsiasi parte dell’apparato digerente.

Può manifestarsi a tutte le età. Tuttavia l’incidenza più elevata si ha tra i 15 e i 35 anni e oltre i 65 anni, anche se non sono rari i casi riscontrati nei bambini.

Nel mondo occidentale è una malattia in continuo aumento. Si stima che in Italia la malattia infiammatoria intestinale colpisca circa 200 mila italiani, il cui 30-40% è affetto, nello specifico, dal morbo di Crohn.

Morbo di Crohn, quali sono i sintomi? 

I principali sintomi, che possono durare anni prima che venga formulata la diagnosi, includono:

  • Diarrea.
  • Dolori addominali e crampi.
  • Ulcere intestinali.
  • Perdita di peso inspiegabile.
  • Sangue nelle feci.
  • Dolori articolari.
  • Stanchezza.
  • Anemia.
  • Febbre.
  • Fistole.

Quali sono le cause del morbo di Crohn? 

Nonostante non si conoscano le cause esatte, il morbo di Crohn può essere determinato da una combinazione di fattori quali:

  • La genetica.
  • Una reazione autoimmune, in cui i batteri intestinali attivano per sbaglio il sistema immunitario.
  • Il fumo.
  • Lo stress e la depressione.
  • Alcuni farmaci.
  • Dieta ad alto contenuto di grassi. A tal proposito leggi qui come l’alimentazione, attraverso l’inserimento di grassi buoni (come la frutta secca, l’olio di oliva ed i semi di soia), può aiutare contro il Morbo di Crohn.