Rafforzare il nostro microbiota intestinale, i consigli

0
583
Rafforzare il nostro microbiota intestinale, i consigli

Essere in salute si associa anche ad un buon microbiota intestinale. In questo caso si parla di eubiosi, che significa avere una flora intestinale sana.

Come possiamo orientare il nostro microbiota ad essere in eubiosi?

Il prof. Paolo Magni, docente di patologia clinica dell’Università Statale degli Studi di Milano, dà alcuni pratici ed efficaci consigli.

Consigli alimentari per una flora intestinale sana 

L’alimentazione ha un impatto importante, ecco cosa può condizionare negativamente:

  • troppi alimenti raffinati
  • un eccesso di grassi
  • scarsità di fibre.

Aiutano invece:

  • frutta
  • verdura
  • acqua.

In caso di disbiosi, un aiuto dai probiotici 

Se abbiamo la disbiosi intestinale, ossia uno squilibrio intestinale, i probiotici possono aiutarci, in quanto permettono la crescita dei batteri buoni.

I probiotici sono “microrganismi che si dimostrano in grado, una volta ingeriti in adeguate quantità, di esercitare funzioni benefiche per l’organismo”, come anche afferma il documento ”Linee Guida su probiotici e prebiotici” del MInistero della Salute – Revisione Maggio 2013.

Come scegliere un buon probiotico per la nostra salute? 

Sono numerosi i probiotici in commercio e per questo è difficile avere un’idea precisa sulle caratteristiche di ognuno. Si può tuttavia integrare la nostra dieta con il consumo di fermenti lattici arricchiti con:

  • Sostanze come le vitamine per il metabolismo energetico,
  • Altri elementi quali lo zinco,  utile per il funzionamento del sistema immunitario, e le fibre prebiotiche (glucani), il nutrimento preferito dai batteri “amici” dell’intestino.

Si consigliano inoltre prodotti che contengono in quantità adeguate probiotici appartenenti a generi diversi che non entrino in competizione tra di loro per riuscire a colonizzare  in maniera più efficiente l’intestino.

Fonti:
Linee Guida su probiotici e prebiotici, MInistero della Salute – Revisione Maggio 2013
In vitro adherence properties of Lactobacillus rhamnosus DR20 and Bifidobacterium lactis DR10 strains and their antagonistic activity against an enterotoxigenic Escherichia coli.
Microarray Analysis of a Two-Component Regulatory System Involved in Acid Resistance and Proteolytic Activity in Lactobacillus acidophilus
Selection and Characterisation of Lactobacillus and Bifidobacterium Strains for Use as Probiotics
Complete genome sequence of the probiotic lactic acid bacterium Lactobacillus acidophilus NCFM
Role of autoinducer-2 on the adhesion ability of Lactobacillus acidophilus
Safety of probiotics that contain lactobacilli or bifidobacteria
Scientific Opinion on the maintenance of the list of QPS biological agents intentionally added to food and feed
https://www.efsa.europa.eu/en/efsajournal/pub/3449