Una dieta ricca di grassi può essere dannosa per i batteri dell’intestino

Una dieta ricca di grassi può essere dannosa per i batteri dell’intestino

Un nuovo studio cinese ha evidenziato come mangiare troppi cibi grassi possa essere dannoso per i batteri intestinali “buoni”

Lo studio

La ricerca è stata condotta presso l’Ospedale generale dell’Esercito popolare di liberazione a Pechino e l’università Zhejiang a Hangzhou, in Cina.

Lo studio ha coinvolto più di 200 giovani adulti sani assegnati in modo casuale a uno dei tre gruppi di dieta:

  • gruppo a basso contenuto di grassi, 20% delle loro calorie giornaliere dal grasso e il 66% dai carboidrati;
  • gruppo moderato di grassi, 30% delle calorie giornaliere dal grasso e il 56% dai carboidrati;
  • gruppo ad alto contenuto di grassi, 40% delle calorie giornaliere dal grasso e il 46% dai carboidrati.

Il numero totale di calorie e quantità di proteine ​​e fibre nella dieta dei partecipanti era uguale per tutti i gruppi. I partecipanti hanno anche consegnato campioni di sangue e di feci all’inizio e alla fine dello studio.

Risultati

Alla fine dello studio di sei mesi, i partecipanti del gruppo con dieta povera di grassi hanno visto un aumento dei livelli dei cosiddetti batteri buoni chiamati Blautia e Faecalibacterium rispetto ai loro livelli iniziali mentre quelli nel gruppo con una dieta ricca di grassi avevano diminuito i livelli di questi batteri. I batteri Blautia e Faecalibacterium aiutano a produrre un acido grasso chiamato butirrato, che è una fonte chiave di energia per le cellule intestinali e ha proprietà anti-infiammatorie.

Nel corso dello studio, le persone del gruppo con la dieta ricca di grassi hanno sperimentato aumenti dei livelli di batteri chiamati Bacteroides e Alistipes, che sono stati collegati con il diabete di tipo 2.

Le persone nel gruppo ad alto contenuto di grassi avevano anche un aumento dei livelli dei cosiddetti acidi grassi a catena lunga, che si ritiene stimolino l’infiammazione nel corpo. Infatti, i ricercatori hanno rilevato un aumento dei livelli di alcuni marcatori di infiammazione nel sangue.

Rispetto ad una dieta a basso contenuto di grassi, il consumo a lungo termine di una dieta ad alto contenuto di grassi sembra avere effetti negativi ”hanno detto i ricercatori.

I risultati potrebbero essere particolarmente rilevanti per i paesi in cui le diete stanno diventando sempre più “occidentalizzate” rispetto alle diete tradizionali .

Batteri e grasso dell’intestino

Precedenti studi hanno dimostrato che le diete delle persone possono influenzare i loro batteri intestinali e che l‘obesità è stata collegata alla riduzione di alcuni tipi batteri.

Tali cambiamenti potrebbero avere conseguenze negative “a lungo termine, come un aumento del rischio di malattie metaboliche come il diabete di tipo 2”.

Fonti:

https://gut.bmj.com/content/early/2019/01/18/gutjnl-2018-317609