Cattiva digestione: cause, sintomi e come prevenirla

0
1004
Cattiva digestione: cause, sintomi e come prevenirla

L’ indigestione è un disturbo estremamente comune, infatti possono soffrirne le persone di ogni età e di entrambi i sessi . Vediamo chi è a rischio e alcuni suggerimenti per prevenirla.

Cattiva digestione: di cosa si tratta? 

L’indigestione è spesso segno di un problema di fondo, come la malattia da reflusso gastroesofageo (GERD), ulcere o malattia della colecisti.

Chiamata anche dispepsia, è definita come un dolore o fastidio persistente o ricorrente nell’addome superiore.

 

 

Quali sono i sintomi di indigestione? 

  • Bruciore allo stomaco o all’addome superiore
  • Dolore addominale
  • Gonfiore (sensazione piena)
  • Eruttazione e gas
  • Nausea e vomito
  • Sapore acido
  • Stomaco rumoroso

Questi sintomi possono aumentare nei momenti di stress.

Chi è a rischio di indigestione? 

  • È un disturbo estremamente comune, infatti le persone di ogni età e di entrambi i sessi possono esserne affette. Il rischio di un individuo aumenta con:
  • Eccesso di consumo di alcol
  • Uso di farmaci che possono irritare lo stomaco, come l’aspirina e altri antidolorifici
  • Condizioni in cui vi è un’anomalia nel tratto digestivo, come un’ulcera
  • Problemi emotivi, come ansia, stress o depressione

Quali sono le cause di indigestione?

Tra le principali cause di indigestione troviamo:

Situazione di salute:

  • Ulcere
  • Cancro allo stomaco (raro)
  • Malattia da reflusso gastroesofageo
  • Gastroparesi (una condizione in cui lo stomaco non si svuota correttamente. Si verifica spesso nelle persone con diabete)
  • Infezioni dello stomaco
  • Sindrome dell’intestino irritabile
  • Pancreatite cronica
  • Malattia della tiroide
  • Gravidanza

Stile di vita:

  • Mangiare troppo, troppo velocemente, consumare cibi ricchi di grassi o mangiare durante situazioni stressanti.
  • Bere troppi alcoliciFumare.
  • Stress e stanchezza.

L’indigestione non è causata dall’eccesso di acido gastrico.

Come prevenire l’indigestione?

Il modo migliore per prevenire l’indigestione è evitare cibi e situazioni che sembrano provocarli. Avere un diario alimentare è utile per identificare gli alimenti che causano indigestione. Ecco alcuni suggerimenti:

  • Mangiare piccoli pasti in modo che lo stomaco non debba lavorare tanto duramente o a lungo.
  • Mangiare lentamente.
  • Consumare alimenti che favoriscano la digestione come crauti, kefir, carciofi, finocchi, basilico. (A tal proposito troverai una ricetta a base di basilico per avere l’intestino in forma con più gusto).
  • Evitare cibi che contengono elevate quantità di acidi, come gli agrumi.
  • Ridurre o evitare cibi e bevande contenenti caffeina.
  • Se lo stress è un fattore scatenante, cercare di gestirlo con tecniche di rilassamento come lo yoga.
  • Smettere di fumare.
  • Ridurre il consumo di alcol, perché può anche irritare il rivestimento dello stomaco.
  • Evitare di indossare indumenti attillati, perché tendono a comprimere lo stomaco.
  • Non allenarsi a stomaco pieno.
  • Non sdraiarsi subito dopo aver mangiato.
  • Aspettare almeno tre ore dopo l’ultimo pasto del giorno prima di andare a letto.
  • Usare il cuscino per dormire con la testa sollevata rispetto ai piedi. Questo aiuta i succhi digestivi a fluire nell’intestino piuttosto che nell’esofago.

Vuoi provare una ricetta realizzata con il basilico per avere l’intestino sano e in forma? 

Leggi qui la ricetta del  “Cous cous con pomodorini, zucchine in crema e salsa al basilico” a cura del Dietista Luca Borelli. 

Fonti:
https://www.webmd.com/heartburn-gerd/indigestion-overview#1