Cibi anti-gonfiore : ecco gli alimenti dell’estate contro la pancia gonfia

0
1873
albicocca gonfiore

Ti senti gonfia? Il gonfiore addominale è un fastidio che può disturbare la nostra quotidianità e che può peggiorare con il caldo. Vediamo come frutta e verdura possono aiutare a sentirti più leggera.

I cibi anti-gonfiore dell’estate

Inserire questi alimenti nella nostra dieta può aiutare a ridurre il tanto fastidioso gonfiore addominale. Ecco quali sono:

Cetriolo: il diuretico naturale che aiuta il gonfiore e non solo 

Il cetriolo contiene il 95% di acqua che aiuta a garantire la regolarità delle attività del tratto urinario e ad essere uno degli alimenti più idratanti. Inoltre il suo contenuto di quercetina, flavonoide antiossidante, dà al cetriolo un effetto antiossidante e antigonfiore.

Non solo per l’intestino, i cetrioli contengono steroli vegetali e le fibre che aiutano a ridurre i livelli di colesterolo cattivo e aiuta ad abbassare la pressione sanguigna nelle nostre arterie grazie all’alto contenuto di potassio, magnesio e fibre.

Pomodori: contro gonfiore e malattie cardiovascolari

Per il suo alto contenuto di potassio, il pomodoro aiuta a combattere il gonfiore. È inoltre un alimento  ricco di licopene, una sostanza dall’elevata capacità antiossidante.

Le diete ricche di prodotti a base di pomodoro hanno dimostrato anche essere associate a un ridotto rischio di malattie cardiovascolari.

( Per approfondire lo studio leggi qui » http://www.maturitas.org/article/S0378-5122%2810%2900446-9/abstract)

Melanzane: leggere e buone per la digestione

Questa verdura non contiene grassi e ha un alto contenuto di fibre e acqua.

In particolar modo le fibre che contengono le melanzane sono importanti per il benessere intestinale.

Le fibre rivestono questi importanti ruoli:

  • Trattamento della stipsi
  • Aumento del senso di sazietà
  • Diabete (riducono l’assorbimento degli zuccheri)
  • Riduzione del colesterolo e dei trigliceridi
  • Riduzione del rischio di malattie cardiovascolari e di tumore al colon.

Recenti esperimenti hanno inoltre scoperto che le persone che hanno bevuto succo di melanzana hanno avuto una significativa riduzione dei loro livelli di colesterolo LDL (cattivo). Le pareti dei loro vasi sanguigni si sono infatti rilassati, migliorando il flusso sanguigno. Questi effetti positivi erano dovuti alla nasunina e ai fitonutrienti del terpene (sostanze nutritive derivate dalle piante) nelle melanzane.

Asparagi, sì contro il gonfiore intestinale ma non sempre salutari

Gli asparagi, che contengono il 95% di acqua, sono ottimi alleati per regolare il gonfiore intestinale.

Sono inoltre fonte di prebiotici, che aiutano a ripopolare la nostra flora intestinale di batteri buoni. Tuttavia se ne sconsiglia il consumo se si soffre di sindrome dell’intestino irritabile.

Mirtillo: frutta amica di intestino e delle vie urinarie

Il mirtillo è un alimento dall’azione antifermentativa ed è molto utile per regolare la fermentazione nell’intestino.

Inoltre il mirtillo rosso infatti (conosciuto anche come Cranberry) è noto per il suo ruolo benefico alla normale funzionalità delle vie urinarie.

Anguria per intestino e cuore in salute

L’anguria è un frutto drenante, che stimola la peristalsi intestinale grazie al suo contenuto in minerali come il potassio. Grazie alla sua digeribilità non crea costipazione ma, al contrario, risulta antifermentativo e aiuta contro la stitichezza.

Una fetta di anguria al giorno potrebbe inoltre aiutare a prevenire le malattie cardiache bloccando l’accumulo di colesterolo cattivo secondo nuove ricerche.

Non solo, l’anguria ha anche altri benefici per la salute, tra questi ricordiamo:

  • Contrastare la cellulite

Frutto estivo altamente diuretico, il cocomero aiuta a contrastare la ritenzione idrica, favorendo l’eliminazione dei liquidi in eccesso. Si riduce così la formazione della cellulite.

  • Mantenere il benessere della pelle

Grazie al contenuto di beta-carotene, consumare anguria aiuta a ritardare l’invecchiamento della pelle e a mantenerla elastica.

  • Prevenire la cistite

Ricca di acqua, l’anguria aiuta a disintossicare i reni e la vescica dalle sostanze di scarto, contrastando al contempo la crescita dei batteri. Ottima dunque per prevenire la cistite.

  • Antiossidante e antinfiammatoria

Contrasta l’azione dei radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento cellulare, e agisce come potente antinfiammatorio.

Albicocche, dolce e profumata controlla il gonfiore e non solo

L’albicocca è un ottimo alimento che fornisce gli effetti protettivi degli antiossidanti. Grazie al suo contenuto di potassio associato ad acqua è il frutto ideale per controllare il gonfiore addominale.

È inoltre una buona fonte di fibre alimentari, utili per la salute dell’apparato digerente, di cui la metà solubili, che aiutano a controllare i livelli di colesterolo nel sangue. Ecco perché si consiglia di mangiare una o due albicocche fresche al giorno.

Banana, ricca di potassio controlla pancia gonfia

La banana è un alimento ricco di potassio, sostanza che aiuta a drenare l’acqua e combattere la pancia gonfia.

Inoltre, secondo un recente studio, le donne in menopausa che mangiano alimenti ricchi potassio hanno meno probabilità di avere ictus e di morire rispetto alle donne che ne consumano meno.

(Approfondisci lo studio qui » http://stroke.ahajournals.org/content/45/10/2874)