Come curare il mal di stomaco in modo naturale?

0
220
Come curare il mal di stomaco in modo naturale?

Avere un’alimentazione sana ed equilibrata e il consumo di prodotti naturali come le tisane servono per alleviare il mal di stomaco.

Difficoltà di digestione, fitte allo stomaco, sensazione di gonfiore, sono solo alcuni tra i disturbi più comuni che si presentano in modo più o meno frequente in ognuno di noi.

Quali sono le cause?

Sono diverse e hanno origine dall’intestino o dallo stomaco. Fra le cause più diffuse del mal di stomaco ci sono le gastriti e il reflusso gastroesofageo, forme che possono essere risolte, se si verificano in modo sporadico e lieve, anche grazie a rimedi naturali.

Cosa possono danneggiare le pareti dello stomaco?

La Dottoressa Beatrice Salvioli, gastroenterologa, spiega come sia possibile curare in modo naturale alcuni disturbi quali la gastrite e il reflusso gastroesofageo.

«Piccoli accorgimenti nelle nostre abitudini quotidiane – spiega la Dott.ssa Beatrice Salvioli – sembrano essere efficaci per alleviare dolori e bruciori di stomaco che si manifestano occasionalmente e per brevi periodi, per esempio quando siamo sottoposti a maggiore stress, o quando si verifica un cambio di stagione. In periodi come questi si possono infatti avvertire più facilmente sintomi più o meno fastidiosi. Anche il consumo frequente di anti-infiammatori (per esempio per cefalea) senza le dovute precauzioni (assunzione a stomaco vuoto o senza gastro-protettori), può danneggiare le pareti dello stomaco con comparsa di erosioni e nei casi più gravi di sanguinamento».

Quali alimenti e bevande evitare?

La Dott.ssa spiega inoltre che è importante seguire una corretta alimentazione.

Si consiglia di eliminare bevande a base di caffeina e di agrumi,  i cibi fritti e grassi e il pomodoro poiché aumentano la produzione di acido.

Anche pasti troppo conditi ed elaborati possono peggiorare il quadro, in quanto rallentano lo svuotamento gastrico.

Sono inoltre sconsigliabili le caramelle alla menta, poiché riducono il tono dello sfintere esofageo inferiore favorendo il reflusso gastrico. Anche le gomme da masticare sono un nemico per lo stomaco. Il saccarosio contenuto al loro interno, fermentando, aumenta la produzione di aria nello stomaco, e la masticazione prolungata non fa altro che stimolare la produzione di acidi.

Infine sarebbero assolutamente da evitare sia il fumo, sia l’alcol in quanto aumentano l’acidità e i disturbi.

Quali sono i consigli?

La Dott.ssa Salvioli spiega inoltre che la cucina orientale è ideale poiché i cibi sono cotti al vapore e sono poco conditi. Per chi soffre di disturbi allo stomaco è inoltre importante non appesantirsi e fare piccoli pasti distribuiti durante il corso della giornata. Quando si consuma il pasto principale a cena, la digestione è più lenta e difficoltosa e questo può causare a sua volta dolori, bruciori e sensazione di pesantezza. L’ideale sarebbe uscire a fare una passeggiata e sdraiarsi solo 2 o 3 ore dopo la fine del pasto.

Esistono anche dei rimedi naturali contro il mal di stomaco?

Il consumo di tisane a base di camomilla, melissa, valeriana, e altre piante con proprietà calmanti e rinfrescanti può alleviare il mal di stomaco. Spesso si trova sollievo anche sdraiandosi con la borsa dell’acqua calda vicina allo stomaco, poiché aiuta a rilasciare i muscoli in tensione.

Un consiglio della dottoressa? Bere un bicchiere di acqua tiepida al mattino appena svegli e uno la sera prima di coricarsi, magari aggiungendo qualche goccia di limone e miele per rendere più gradevole il sapore. Questo è un ottimo rimedio per riequilibrare il nostro organismo e regolarizzare l’intestino.

Infine, si consiglia l’uso dei fitoterapici per chi ha difficoltà a digerire, ossia prodotti naturali a base di erbe, assumibili in gocce o tisane.