I 7 trucchi per massimizzare i benefici dell’aglio in cucina

I 7 trucchi per massimizzare i benefici dell’aglio in cucina

L’aglio è noto per essere un alimento dalle mille proprietà: antiossidante, antibatterico, abbassa la pressione e previene i disturbi del sistema cardiocircolatorio. Ecco le 7 cose fondamentali da sapere sull’aglio

Come riconoscere l’aglio migliore

Come ogni frutto o verdura anche l’aglio può essere scelto in base al suo “stato di salute”. Per capire se l’aglio è buono è necessario prenderlo con tutti i bulbi intatti ed assicurarsi che non ci siano germogli. Lo spicchio deve essere ben sodo e profumato. 

Il modo migliore per conservarlo

Il modo migliore per conservare a lungo l’aglio è quello di tenerlo in un luogo fresco e secco, meglio se al buio ed in contenitori traspiranti. Bisogna fare attenzione a che non germogli e se si è fortunati l’aglio può resistere anche per 6 mesi.

Quale tipologia d’aglio scegliere?

Sono diversi i tipi di aglio presenti e variano nel colore, dal bianco fino al rosso. Sono tutti egualmente buoni e salutari. Da sapere è che l’aglio rosa è la varietà che si conserva più a lungo. 

Come si utilizza l’aglio?

L’utilizzo più diffuso è quello nei soffritti. Qui bisogna fare attenzione che non bruci perché in tal caso perde tutto il suo profumo e al contrario diventa cattivo. Mai quindi distogliere l’attenzione perché basta veramente poco che da essere leggermente abbrustolito e profumato, l’aglio si bruci del tutto diventando nero e cattivo. Il consiglio è quello di usare il fuoco basso e procedere lentamente con la preparazione del soffritto, evitare quindi il classico ribollire dell’olio. Quando lo spicchio d’aglio risulterà leggermente dorato allora significa che è pronto alla perfezione. 

Il trucco per rendere l’aglio digeribile

Ci sono ricette in cui l’aglio viene usato per insaporire ma viene rimosso prima di servire i piatti. Altre ricette in cui l’aglio viene servito e mangiato. In questi casi si consiglia di rimuovere l’anima dell’aglio ossia il filino interno spesso di colore diverso dal resto del bulbo. L’anima viene via facilmente e in questo modo potrete servire piatti altamente digeribili.

Cos’è l’aglio in camicia?

Avete mai sentito usare l’espressione “aglio in camicia”? Si tratta di un trucco per rendere delicato il sapore dell’aglio. E’ facile, basta mettere nel soffritto l’aglio vestito, ossia ancora con la sua caratteristica pellicola bianca. In questo modo si eviterà l’abbondante fuoriuscita del suo succo e degli oli essenziali ed il soffritto assumerà un sapore più delicato.

Come esaltare il sapore dell’aglio?

Se al contrario si vuole aumentare il sapore di aglio il trucco è anche qui semplice: bisogna sminuzzarlo in tanti pezzettini e procedere con il soffritto. In questo casi si massimizza la quantità di superficie esposta sia al soffritto che al palato aumentando così lo sprigionamento dei suoi profumi. 

Fonti:

https://cucina.corriere.it/notizie/cards/aglio-tutto-quello-che-c-sapere-usarlo-bene-cucina/ingrediente-insostituibile_principale.shtml