Intestino infiammato: gli alimenti antinfiammatori che aiutano

0
808
Intestino infiammato: gli alimenti antinfiammatori che aiutano

Le infiammazioni intestinali sono causate per lo più da malattie infiammatorie croniche intestinali come il morbo di Crohn o diversi tipi di colite. Vediamo come l’alimentazione può venire in aiuto.

Alimenti antinfiammatori che aiutano il nostro intestino 

In natura ci sono alcuni alimenti antinfiammatori che possono aiutare nella guarigione dell’intestino e a diminuire i disturbi causati dalle infiammazioni.

Vediamo i principali.

Frutta e verdura fresca e di stagione

In quanto fonti di vitamine, minerali, acqua e fibre. Tra questi ricordiamo ciliegie, mirtilli, pomodori, peperoni, zucchine, spinaci, fragole, meloni, mele, fagiolini e cavoli.

Cereali integrali 

Come orzo, segale, farro e riso.

Omega 3 

Sono grassi essenziali che possono modificare i parametri fisiologici umani influenzando il microbioma intestinale. Tra gli altri, hanno anche l’importante beneficio di poter ridurre il rischio di malattie cardiache, resistenza all’insulina,  ipertensione, artrosi, aterosclerosi, depressione, trombosi, e alcuni tipi di cancro. Gli Omega- 3 si trovano nei pesci, come il salmone, il tonno e l’ippoglosso, frutti di mare, nelle alghe, nel krill, alcune piante e oli di noci.

Yogurt e kefir  

Sono ricchi di probiotici, cioè batteri vivi che aiutano a mantenere l’equilibrio del microbioma intestinale e quindi favorire una corretta  digestione.

Ecco nello specifico tutti i benefici del kefir:

  • Ristabilisce la flora intestinale batterica: contiene infatti diversi tipi di fermenti lattici che arrivano vivi nell’intestino, e lieviti buoni che permettono la distruzione di quelli nocivi per il nostro intestino;
  • Facilita la digestione, infatti gli alimenti probiotici possono aiutare con tutti i tipi di problemi digestivi, compresa la sindrome dell’intestino irritabile;
  • Rinforza il sistema immunitario;
  • Depura il fegato.

Gli alimenti infiammatori da evitare 

Sono invece da evitare alimenti quali:

    • Grassi trans (comunemente presenti negli alimenti fritti, patatine fritte, cracker e prodotti da forno).
    • Cibi pronti con additivi, coloranti e dolcificanti.
    • Grassi saturi ( presenti negli alimenti come la carne rossa grassa, il burro, la pelle del pollame e molti alimenti cotti e fritti).
    • Consumo eccessivo di alcool.