Noi donne e la cistite

0
2656
Noi donne e la cistite

Come donna e come farmacista direi che noi donne sappiamo tutte cos’è la cistite.

Tutte abbiamo provato almeno una volta i classici sintomi: stimolo ad andare spessissimo in bagno e un gran bruciore quando ci andiamo.

Perché la maggior parte degli uomini no e noi si?

Per la nostra conformazione fisica è molto più facile la contaminazione batterica rispetto agli uomini. Infatti la nostra uretra (canale che collega la vescica all’esterno) è più corta di quella dell’uomo e quindi i batteri hanno più facilità ad invadere la vescica.

Inoltre la nostra uretra è molto vicina sia alla vagina che all’ano distretti entrambi ricchi di microorganismi.

Perché i fermenti lattici sono importanti nella terapia contro la cistite?

Nella maggior parte dei casi la cistite è batterica e il batterio più frequente è l’Escherichia Coli (80% delle infezioni).

Esistono vari tipi di E.Coli e molti ceppi di questi sono inoffensivi, vivono infatti nel nostro intestino, fanno parte della nostra flora batterica intestinale.

Quando però la flora batterica si altera i “batteri buoni” che la costituiscono non riescono più a proteggerci dall’invasione di quelli “cattivi” , compreso l’Escherichia Coli che quando migra verso la vescica causa le tanto fastidiose cistiti.

Da qui l’importanza di mantenere in equilibrio la flora batterica intestinale per non lasciar crescere i patogeni e di assumere fermenti lattici già ai primi sintomi di cistite.

Mi è tornata la cistite, vado dal medico o dal farmacista?

Il medico di famiglia è sicuramente il primo riferimento per una diagnosi clinica e la prescrizione della terapia più adatta e personalizzata.

Se già si conosce il problema e la sintomatologia non è severa si può chiedere consiglio al farmacista indirizzandosi su terapie di origine naturale come il mirtillo (Cranberry) e il D-mannosio associati ai fermenti lattici.

Le caratteristiche che deve avere un buon integratore

Nella mia lunga esperienza da farmacista posso dire che le sostanze che hanno dimostrato essere più efficaci sono: il D-mannosio, il mirtillo rosso (cranberry) e specifici ceppi di fermenti lattici come l’LC11.

Due consigli dalla farmacista

1) guardate sempre il dosaggio di queste sostanze, non basta che siano citate sul fronte della confezione, bisogna verificare che siano presenti in quantità sufficiente perché il prodotto sia efficace.

2) non comprate tre prodotti diversi per avere le tre sostanze. Oggi grazie all’evoluzione delle tecnologie di produzione è possibile risparmiare trovando in commercio prodotti che le contengono tutte.

Consulta la Tabella Comparativa

Monica Mazzoleni
Monica Mazzoleni
Farmacista formulatore, esperta in fitoterapia

 

banner lactoflorene Cist
Pubblicità