Pancia gonfia e stitichezza? Anche i rimedi erboristici possono aiutare!

0
190
Pancia gonfia e stitichezza? Anche i rimedi erboristici possono aiutare!

La stipsi (o stitichezza) è uno dei disturbi gastrointestinali più diffusi, ecco cause e rimedi naturali ed erboristici per combatterla.

Quando una persona è affetta da stipsi?

L’evacuazione dipende da persona a persona secondo la sua alimentazione e dalle sua fisiologicità; normalmente una persona si può dire affetta da stitichezza se non effettua evacuazioni almeno 3 volte a settimana.

La stipsi è sempre da considerarsi un sintomo di qualche altro disturbo e non una malattia vera e propria.

Quali sono le cause della stitichezza?

Tra le cause frequenti si trovano:

  • carenza di fibre nella dieta
  • alimentazione ricca di carboidrati raffinati , grassi e proteine animali
  • carenza di attività fisica
  • abuso di  farmaci  antibiotici, anti-acidi, anti-depressivi
  • abuso o scarsa tolleranza al latte
  • cambiamenti nella vita o nella routine quotidiana (gravidanza, viaggi)
  • abuso di lassativi farmacologici
  • abuso di alcolici e sostanze nervine (caffè the cola)
  • stress
  • disidratazione
  • malattie al colon o al retto.

Esistono dei rimedi naturali per la stitichezza e la pancia gonfia?

Ci sono diversi fattori che possono aiutarci contro il problema della stitichezza e della pancia gonfia:

  • le fibre : si trovano nella frutta, nella verdura e nei cereali. Le fibre solubili si sciolgono facilmente nell’acqua e nell’intestino assumono una consistenza morbida e gelatinosa. Le fibre insolubili attraversano l’intestino rimanendo pressoché inalterate (dose suggerita di fibre giornaliera per un individuo adulto 20-30 g); le maggiori fonti di fibra vegetale sono frutta , verdura , crusca , legumi, cereali integrali. Tra gli integratori naturali di fibre troviamo i semi di lino, lo psillio, la malva , che a contatto con i liquidi presenti a livello intestinale formano delle mucillagini che ammorbidiscono le feci e ne favoriscono l’evacuazione.
  • Acqua:  I liquidi fanno sì che le feci presenti nel colon siano più fluide e abbiano una massa maggiore, e quindi si ammorbidiscano e siano più facili da espellere. Chi ha problemi di stipsi dovrebbe quindi provare a bere di più ogni giorno.
  • Attività fisica: una moderata attività fisica (anche solo 30 minuti di camminata veloce al giorno) aiuta a migliorare la peristalsi intestinale.

Importanti inoltre i rimedi erboristici:

  • Tarassaco, Boldo, Cicoria, Carciofo, che stimolano cioè la produzione di bile più abbondante e più fluida, da parte del fegato.
  • Finocchio, Cumino, Carvi, piante carminative che riducono i gonfiori addominali, spesso associati alla stitichezza.
  • Senna, Frangula, Rabarbaro , Aloe da utilizzare in presenza di stipsi più ostinata e con molta moderazione; si tratta di rimedi fitoterapici che agiscono prevalentemente a livello dell’intestino crasso (colon), stimolando le contrazioni peristaltiche della sua muscolatura, favorendo cosí il suo svuotamento (sono assolutamente controindicati in caso di gravidanza e allattamento, nei bambini sotto i 12 anni di età, nelle malattie infiammatorie acute a carico dell’intestino come la colite ulcerosa, enterocolite, appendicite, morbo di Crohn,  in caso di dolori addominali di origine sconosciuta, nelle occlusioni intestinali acute).

Per approfondire leggi “Come eliminare il gonfiore addominale mangiando e “L’intestino pigro: alcuni consigli per combattere la stitichezza”.

 

Fonte 

http://sanifutura.it/prenditi-cura-di-te/rimedi-naturali-la-pancia-gonfia-stitichezza/