Come certi cambiamenti del microbioma possono aiutare la diagnosi precoce di cancro del colon

Come certi cambiamenti del microbioma possono aiutare la diagnosi precoce di cancro del colon

Dalla nostra flora intestinale dipende molto della nostra salute. Ora un recente studio giapponese ha messo in luce come semplicemente analizzando lo stato di salute del microbioma sia possibile diagnosticare in modo precoce un cancro al colon maligno

L’intestino è popolato da una serie di organismi che vivono al suo interno chiamato microbioma intestinale o flora intestinale. Viviamo praticamente in simbiosi con loro, sono organismi che ci permettono di assimilare il cibo e produrre sostanze importanti per la nostra vita. Proprio per questo dallo stato di salute del microbioma dipende anche la nostra salute. Recenti studi hanno dimostrato come sia possibile valutare a partire dai campioni fecali la “qualità” del nostro microbioma. Questa tecnica potrebbe essere utile nella diagnosi precoce di certe malattie. 

Microbioma e diagnosi di tumore al colon

Un gruppo di ricercatori dell’Università di Osaka ha recentemente osservato come un aumento di specifici microrganismi delle flora intestinale possa essere associato all’insorgere di tumore maligni al colon-retto. Si tratta di veri e propri marcatori specifici che potrebbero aiutare a distinguere i casi di cancro del colon-retto da campioni sani. 

“Riteniamo che il cancro del colon-retto sia fondamentalmente non solo una malattia genetica, ma anche una malattia microbica – ha spiegato Shinichi Yachida, uno degli autori dello studio – i nostri risultati mostrano che specifici cambiamenti nel microbioma intestinale sono presenti nelle primissime fasi dello sviluppo del cancro del colon-retto, e che potrebbero potenzialmente fornire indizi diagnostici e causali vitali per questa malattia.”

Il carcinoma del colon-retto e prospettive future

Il carcinoma del colon-retto è il terzo tumore più diffuso a livello globale ed è una malattia che progredisce con una velocità relativamente lenta. Questo significa che è necessario un lungo periodo di tempo prima di raggiungere gli stadi finali fatali. Pertanto, la diagnosi precoce è fondamentale per garantire un trattamento efficace. 

“I nostri risultati hanno rivelato che il cancro del colon-retto era collegato ad un aumento di alcuni fattori nel microbioma intestinale, nonché alla presenza di organismi associati al cancro – ha affermato Takuji Yamada un membro del team di ricerca – gli studi futuri si concentreranno sulla relazione tra il microbioma intestinale e le caratteristiche del tumore nei singoli pazienti con carcinoma del colon-retto. Questo ci aiuterà a comprendere i ruoli del microbioma nello sviluppo del carcinoma del colon-retto.”

Fonti:

https://resou.osaka-u.ac.jp/en/research/2019/20190607_1

https://www.nature.com/articles/s41591-019-0458-7