Cos’è il microbioma intestinale?

Cos’è il microbioma intestinale?

Credit: Georgia State University

Sempre più spesso si senta parlare di probiotici, o addirittura di bifidobatteri o lactobacillus. Sempre più pubblicità commerciali o programmi di informazione dedicano spazio all’intestino e alla sua flora intestinale. Effettivamente ci sono sempre più prodotti studiati per la salute dell’intestino, che sono efficaci e che vale la pena prendere in considerazione. Ma perché tutto questo interesse e che cosa sono esattamente i batteri intestinali o il microbioma?

Cos’è il microbioma intestinale

Il “microbioma intestinale” è costituito da migliaia di miliardi di microrganismi (e dal loro materiale genetico) che vivono nel nostro tratto intestinale. Questi microrganismi, composti principalmente da batteri, sono coinvolti in funzioni fondamentali per la nostra salute e benessere. Svolgono un ruolo chiave nella digestione del cibo e nella sintesi ed assorbimento di diverse sostanze nutrienti. Non solo tutte queste lo funzioni li portano ad essere un ingranaggio fondamentale nella regolazione di processi quali il metabolismo, il sistema immunitario, le funzioni cerebrali ed il buon umore, oltre che il peso corporeo. Per queste ragioni è molto importante mantenere equilibrata la flora intestinale.

Come si sviluppa il microbioma intestinale

Alcune ricerche suggeriscono che l’intestino inizi a popolarsi di batteri già quando siamo ancora nell’utero. Una volta nati ci sono poi molti fattori che influenzano i tipi di batteri che vivranno e prospereranno nell’intestino: la genetica e la salute dei genitori, i primi istanti del parto che sia vaginale o cesareo, l’allattamento ed altre situazioni. Nella fase della crescita il microbioma continua a modellarsi e anche eventi stressanti o malattie giocano un ruolo nella sua formazione. Uno dei fattori più importanti resta comunque l’alimentazione.

Cosa si intende per “intestino sano”

Il microbioma è come un’impronta digitale batterica, ciascuno ha la sua composizione specifica. Per questo motivo, e anche perché c’è ancora molto che dobbiamo capire sul  microbioma, è difficile definire esattamente cosa sia un microbioma intestinale sano. In generale, si può dire che un intestino sano presenta una flora batterica in grado di compiere efficacemente tutte le sue funzioni: il metabolismo, l’assorbimento e l’eliminazione degli scarti. Un intestino sano ha molti altri importanti compiti come aiutare a combattere le infezioni, sintetizzare nutrienti, produrre sostanze utili per il cervello e il buon umore, rafforzare il sistema immunitario, etc..

Oggi si pensa che la variabilità del microbioma sia una cosa importante, tale diversità può significare che l’intestino è in una posizione migliore per combattere e resistere agli agenti patogeni. Inoltre, se un ceppo di batteri è, per qualche motivo, incapace di svolgere il proprio lavoro, allora un altro tipo simile può intervenire e sostituirlo.

Non esistono ancora dei test per capire se l’intestino è sano o no. L’unico è rappresentato dai segnali dell’intestino stesso. I consigli restano quelli di mantenere stili di vita sani, una dieta varia ed equilibrata e quando serve integrare con dei probiotici.

Cos’è la disbiosi

In alcuni casi, il microbioma intestinale perde il suo equilibrio e questa condizione viene chiamata disbiosi. Ci possono essere molte cause tra cui stress, alcune malattie, l’essere sovrappeso, l’uso eccessivo di antibiotici o una cattiva dieta. Mangiare alimenti densi e altamente elaborati, così come emulsionanti e dolcificanti artificiali, sembra compromettere la barriera che riveste il nostro intestino e compromette l’equilibrio generale

Come riequilibrare la flora intestinale

Fortunatamente ci sono molti studi che confermano come sia possibile mantenere sano, equilibrato e funzionante in modo ottimale il nostro intestino. Il modo in cui mangi, le abitudini di allenamento o la quantità di antibiotici assunti sono esempi di fattori importanti nel regolare o indebolire l’intestino. Esistono anche numerosi probiotici, scegliere quello giusto è importante per la salute dell’intestino.

Consulta qui la nostra guida alla scelta di un buon probiotico

https://panciaesalute.it/guida-ai-probiotici/

Fonte:
https://foodandmoodcentre.com.au/what-is-the-gut-microbiome/u