I probiotici dimezzano la perdita ossea negli anziani, lo studio

0
322
I probiotici dimezzano la perdita ossea negli anziani, lo studio
People image created by Rawpixel.com - Freepik.com  

I supplementi probiotici dimezzano il tasso di perdita ossea, che può portare a osteoporosi e fratture, due grandi preoccupazioni per la salute quando si invecchia e soprattutto per le donne dopo la menopausa.

I probiotici possono proteggere le nostre ossa, lo studio 

I probiotici popolano l’intestino con batteri “buoni”, e sono un altro esempio del modo in cui l’intestino regola la nostra salute. La scoperta potrebbe avere importanti implicazioni nel futuro: il fatto che il trattamento con i probiotici possano proteggere le nostre ossa rappresenta un cambio di paradigma, affermano i ricercatori.

L’osteoporosi e i probiotici, il legame 

La maggior parte delle donne sopra i 80 anni soffre di osteoporosi, o fragilità delle ossa, il che significa che la minima caduta può causare una frattura. I farmaci sul mercato possono trattare l’osteoporosi in una certa misura, ma sono spesso prescritti solo dopo che è stata rilevata la perdita ossea.

Tuttavia le donne che assumano un probiotico per almeno un anno hanno la metà della perdita di ossa di donne simili che non assumono il supplemento. Questo è ciò che è stato scoperto dai ricercatori dell’Università di Göteborg in Svezia.

Dettagli dello studio 

I ricercatori hanno testato un probiotico in polvere su 90 donne con età media di 76 anni. Metà campione ha ricevuto la versione attiva e il resto una polvere fittizia o placebo. Dopo un anno, le scansioni TC che hanno misurato la salute delle ossa nella parte inferiore delle gambe di tutte le donne hanno scoperto che coloro che assumevano il probiotico avevano la metà della perdita ossea di quelli trattati con il placebo.

Nessuna delle donne che assumevano il probiotico ha subito effetti collaterali o reazioni.

Le considerazioni 

Spiegano i ricercatori che è la prima volta che vengono testati gli effetti dei probiotici sulla salute delle ossa umane. Fino ad ora infatti gli studi sono stati limitati ai topi di laboratorio.

I probiotici utilizzati nel test contenevano Lactobacillus reuteri 6475, un batterio che ha molti benefici per la salute.

I probiotici sono importanti non solo per la salute intestinale

Il recente studio dimostra come l’assunzione dei fermenti lattici vivi sia importante, non solo per la salute del nostro intestino, ma anche per la salute delle ossa.

Un buon probiotico deve:

  • Contenere cellule vive appartenenti a generi diversi che non entrino in competizione tra di loro per riuscire a colonizzare  in maniera più efficiente l’intestino.
  • Deve reggere l’acidità dello stomaco
  • Essere fermento lattico vivo ad azione probiotica per poter esplicare la sua azione.
  • Essere gastro-resistenti per superare con la minor perdita possibile l’attraversamento gastrico.
  • È meglio se sono arricchiti da preziose sostanze come le vitamine per il metabolismo energetico, o altri elementi quali lo zinco,  utile per il funzionamento del sistema immunitario, e le fibre prebiotiche (glucani), il nutrimento preferito dai batteri “amici” dell’intestino.
Fonte:
https://onlinelibrary.wiley.com/doi/abs/10.1111/joim.12805

Credit photo: People image created by Rawpixel.com – Freepik.com