I conservanti alimentari possono influenzare il microbioma intestinale

I conservanti alimentari possono influenzare il microbioma intestinale

I composti antimicrobici aggiunti per conservare il cibo durante lo stoccaggio sono ritenuti benigni e non tossici per il consumatore, ma c’è “un divario scientifico nella comprensione delle potenziali interazioni che possono avere con le centinaia di specie di microbi nel nostro intestino”, afferma David Sela, un microbiologo nutrizionale presso l’Università del Massachusetts Amherst.

Continua a leggere