Intestino: può influenzare lo sviluppo del cancro al seno?

Intestino: può influenzare lo sviluppo del cancro al seno?

Una nuova ricerca dell’Università del Virginia ha evidenziato come un intestino infiammato fa sì che il cancro al seno diventi molto più invasivo e si diffonda più rapidamente anche in altre parti del corpo.

Melanie Rutkowski, PhD, del Dipartimento di Microbiologia, Immunologia e Biologia del Cancro di UVA, ha scoperto che modificare il microbioma dei topi con tumore mammario ha effetti drammatici nel corpo perchè innesca la diffusione del cancro.

Modificando l’equilibrio del microbioma nei topi, trattandoli in modo cronico con antibiotici, si è innescata un’infiammazione sistemica  all’interno del tessuto mammario“, ha dichiarato la Rutkowski. “In questo ambiente infiammato, le cellule tumorali erano molto più capaci di diffondersi dal tessuto al sangue e nei polmoni“.

Questi risultati suggeriscono che avere un microbioma in disbiosi (non in equilibrio) con i conseguenti cambiamenti che si verificano all’interno del tessuto, possono essere i predittori del carcinoma mammario” ha aggiunto la Rutkowski. 

In definitiva, sulla base di questi risultati, i ricercatori ipotizzano che un microbioma non in salute contribuisca ad acuire l’infiammazione aumentando l’incidenza della malattia metastatica

Gli antibiotici non sono sotto accusa

La Rutkowski ha usato potenti antibiotici per distruggere i batteri intestinali naturali dei topi, ma ha sottolineato che gli antibiotici non sono pericolosi e non dovrebbero essere evitati dalle donne con cancro al seno o da chiunque ne abbia bisogno per trattare le infezioni. I topi, dopotutto, non sono persone, e sono necessarie molte più ricerche per definire se esiste un’associazione tra l’uso di antibiotici cronici e l’esito del cancro. Per questo studio, gli antibiotici erano solo un mezzo per un fine, un modo semplice per creare uno squilibrio a lungo termine per il microbioma. L’effetto è stato molto più esagerato di quello che si verificherebbe in una persona che assuma un normale ciclo di antibiotici, o anche più cicli.

Un microbioma sano è fondamentale per la nostra buona salute.

Per mantenere il nostro intestino in salute possiamo seguire piccoli accorgimenti quotidiani come:

  • una dieta sana ricca di fibre
  • esercizio fisico regolare 
  • un sonno sereno

 “Se fai tutte queste cose, in teoria, dovresti avere un microbioma sano e questo, pensiamo, sia associato a un risultato favorevole a lungo termine per il cancro al seno” ha concluso la Rutkowski.

Fonti:
http://cancerres.aacrjournals.org/content/early/2019/05/07/0008-5472.CAN-18-3464